Suggerimenti

Esercitazione su 4D per dispositivi mobili – Scegliere un controllo di input

Tradotto automaticamente da Deepl

I formattatori consentono di formattare i dati visualizzati o di definire il comportamento quando l’utente tocca i dati. I controlli di input seguono lo stesso principio. Permettono di selezionare il tipo di tastiera, di definire il comportamento o di formattare i dati in una forma di azione.

Ad esempio, per i dati relativi alle immagini, sono disponibili per impostazione predefinita due tipi di controllo: il primo consente di selezionare un’immagine o di scattare una foto, mentre il secondo visualizza una zona da firmare.

Esistono 3 tipi di controlli di input:

Suggerimenti blank

Esercitazione su 4D for Mobile – Creare azioni

Tradotto automaticamente da Deepl

Le azioni consentono agli utenti di interagire con l’applicazione per modificare l’indirizzo del cliente, aggiungere un nuovo contatto e modificare un’immagine.

Nel linguaggio 4D, un’azione consente di aggiungere, modificare ed eliminare un’entità o un’entità di selezione. Ma può anche eseguire semplicemente un metodo del server 4D.

Suggerimenti blank

Esercitazione su 4D per dispositivi mobili – Includere le relazioni

Tradotto automaticamente da Deepl

I dati dell’applicazione sono collegati tra loro da due tipi di relazioni: Molti a Uno o Uno a Molti.

In questo post vi mostreremo come includere le relazioni. Con 4D per Android e 4D per iOS, è possibile navigare facilmente tra i dati correlati. Generiamo automaticamente la transizione tra le viste della vostra applicazione.

Suggerimenti blank

Esercitazione su 4D per dispositivi mobili – Uso dei formattatori

Tradotto automaticamente da Deepl

Un formattatore di dati consente di mappare un tipo di dati dal database a una visualizzazione specifica sul lato mobile. Ad esempio, è possibile definire un formato di data, percentuale o valuta. I formattatori di dati possono anche richiamare del codice per creare interfacce intelligenti.

Ad esempio, è possibile collegare un formattatore di dati ai numeri di telefono per aprire un menu di azione sull’applicazione mobile quando l’utente tocca il numero(ad esempio, per chiamare la persona o salvarla nei contatti).

Sono disponibili tre tipi di formattatori:

Suggerimenti blank

4D for Mobile Tutorial – Define filter queries

Tradotto automaticamente da Deepl

Per un’applicazione mobile, i dati vengono solitamente filtrati per preservare lo spazio di archiviazione e fornire un accesso diretto e rapido ai dati essenziali.

In 4D sono disponibili due tipi di filtri.

  • Un filtro statico per filtrare i dati di una tabella. Ad esempio, limitare le attività con lo stato “in corso”.
  • Un filtro dinamico che dipende dalle informazioni dell’utente. Ad esempio, restituire solo le attività dell’utente.

Questa esercitazione mostra come utilizzare e combinare questi due filtri.

Suggerimenti blank

Esercitazione su 4D for Mobile – La vostra prima applicazione

Tradotto automaticamente da Deepl

Il generatore di applicazioni mobili 4D consente di creare applicazioni mobili per Android e iOS. Nella documentazione, sono disponibili diverse esercitazioni per aiutarvi a iniziare e anche ad andare oltre con le applicazioni avanzate.

Il primo esempio è semplice e consente di creare un catalogo di contatti. Tutti i dettagli sono disponibili qui.

E se preferite, ecco tutti i passaggi nel video:

Prodotto blank

Create la vostra applicazione mobile nativa con 4D

Tradotto automaticamente da Deepl

4D per Android e 4D per iOS consentono di configurare, progettare, costruire e distribuire applicazioni native per Android e/o iOS basate su un database 4D. Una volta generate e distribuite, i client mobili possono connettersi al server 4D e interagire con i dati nuovi o esistenti senza requisiti aggiuntivi.

4D per Android e 4D per iOS sono inclusi in un unico componente 4D integrato. È possibile creare un progetto mobile e decidere di costruirlo per Android, iOS o entrambi.

4D gestisce la complessità e genera un progetto Xcode in Swift o un progetto Android in Kotlin. Quindi, è possibile riaprirli con Xcode e Android Studio e continuare a lavorarci.

Questo post del blog è una raccolta delle funzionalità disponibili nella nostra soluzione mobile che vi permette di costruire un’applicazione completa che va oltre ogni limite!