Autore: Vanessa Talbot

Vanessa Talbot
- Product Owner - Vanessa Talbot è entrata a far parte del team di 4D Program nel giugno 2014. In qualità di Product Owner, è incaricata di scrivere le storie degli utenti e di tradurle in specifiche funzionali. Il suo ruolo è anche quello di assicurarsi che l'implementazione della funzionalità fornita soddisfi le esigenze del cliente. Ha lavorato sulla maggior parte delle nuove funzionalità di multi-threading preemptive e anche su un argomento molto complesso: la nuova architettura per le applicazioni con motore. Vanessa si è laureata presso Telecom Saint-Etienne. Ha iniziato la sua carriera presso il Criminal Research Institute come sviluppatrice per il dipartimento audiovisivo. Ha lavorato anche nei settori dei media e della medicina come esperta di supporto tecnico, produzione e documentazione di nuove funzionalità.
Suggerimenti blank

Come implementare l’integrazione continua con 4D: Una guida passo-passo

Tradotto automaticamente da Deepl

Nel mondo dello sviluppo del software, negli ultimi anni è apparso un nuovo concetto chiamato “Continuous Integration”. La definizione che vediamo o sentiamo ovunque è :

“La CI è un processo che automatizza la compilazione, il test e la consegna di un’applicazione su base regolare e frequente”.

Avendo compreso questa definizione, che esprime un processo interessante e promettente, cosa devo fare per implementarlo in 4D? Se si cerca su Internet, si scopre che sono disponibili molti strumenti e framework di CI.

Tuttavia, ci sono diversi prerequisiti prima di utilizzare questi strumenti di CI.

Prodotto blank

Qodly Studio per 4D: Cosa c’è di nuovo in 4D 20 R4

Tradotto automaticamente da Deepl

Qodly Studio for 4D presenta una soluzione intuitiva per creare applicazioni web con un minimo sforzo di codifica.

Integrandosi perfettamente con 4D Server, è possibile sfruttare facilmente la logica aziendale esistente sviluppata per le applicazioni desktop.

Siete curiosi di sapere quali sono le novità di Qodly Studio for 4D 20 R4 con l’ultima release di 4D? Continuate a leggere per scoprire le nuove funzionalità per le vostre applicazioni web.

    Prodotto blank

    Creare un’applicazione client/server con lo strumento Build4D

    Tradotto automaticamente da Deepl

    Vi presentiamo l’ultima iterazione del componente Build4D, ora accessibile su GitHub. Nei precedenti post del blog, abbiamo discusso le possibilità offerte da un progetto compilato, un componente e un’applicazione autonoma.

    Ora potete creare uno script per la vostra applicazione client/server dalla A alla Z e integrarlo facilmente con gli strumenti di integrazione continua.

    Vediamo come.

    Prodotto blank

    Creare, aggiornare ed eliminare con Data Explorer

    Tradotto automaticamente da Deepl

    Il Data Explorer è un potente strumento di visualizzazione dei dati. Le sue funzionalità consentono agli amministratori di garantire senza problemi la coerenza dei dati. Allo stesso tempo, gli sviluppatori possono convalidare il loro codice per la creazione, l’aggiornamento o l’eliminazione dei dati, senza dover creare nuovi moduli.

    Ora, con 4D 20 R4, gli utenti hanno la possibilità non solo di visualizzare ma anche di correggere i dati direttamente nell’interfaccia di Data Explorer. Proprio così! È possibile aggiungere, modificare o eliminare dati direttamente nell’interfaccia di Data Explorer.

    Suggerimenti blank

    Una classe per gestire facilmente le sottoforme

    Tradotto automaticamente da Deepl

    Sul forum sono state fatte diverse richieste, suggerimenti o domande sulla visualizzazione di un messaggio, di una clessidra o di alcuni elementi dell’interfaccia in primo piano in un modulo, sfocando il resto. È possibile creare questo tipo di interfaccia con moduli secondari e moduli di chiamata. Il codice può diventare complicato se si lavora con un modulo a più pagine.

    Per facilitare il lavoro, Vincent De Lachaux ha preparato una classe che semplifica la gestione delle sottoforme visualizzate in un modulo a più pagine. Si occupa di caricare al volo la sotto-forma, di controllarla da un worker e di riposizionarla se la forma principale viene ridimensionata. È possibile concentrarsi sui dialoghi senza preoccuparsi della meccanica.

    Prodotto blank

    Migliorare la gestione del giornale

    Tradotto automaticamente da Deepl

    Con 4D v20 R3 è stata introdotta una nuova funzione per consentire una migliore gestione del diario. Si tratta dell’opzione “Usa file di registro”, che ora può essere sovrascritta come altri parametri di backup.

    In questo post spiegheremo perché è utile e vi mostreremo come utilizzarla.

    Prodotto blank

    Sincronizzare più collezioni con questa nuova funzione

    Tradotto automaticamente da Deepl

    4D offre potenti funzioni per lavorare con collezioni di oggetti. Ad esempio, è possibile creare una collezione di città con i relativi paesi e continenti. La manipolazione di queste raccolte con le funzioni integrate come l’ordinamento, l’ordine e il filtro diventa un gioco da ragazzi.

    4D v20 R3 introduce la nuova funzione multiSort() per semplificare questo processo. Con questa funzione è ora possibile ordinare e sincronizzare facilmente più raccolte.

    Prodotto blank

    4D Write Pro – Una procedura guidata per creare tabelle con i dati

    Tradotto automaticamente da Deepl

    Nelle ultime versioni di 4D Write Pro sono state aggiunte molte funzioni relative alle tabelle. È possibile creare facilmente tabelle basate sui dati del database utilizzando contesti, fonti di dati e formule.

    È talmente facile che molti vogliono lasciare che gli utenti finali usino questa funzione così com’è. Ma sappiamo che a volte può essere difficile per gli utenti che non hanno una formazione adeguata alla formattazione delle fonti di dati o delle formule per i vari componenti delle tabelle. Per risolvere questo problema, abbiamo sviluppato una soluzione fornita con 4D v20 R2: la nuovissima procedura guidata per le tabelle.

    La procedura guidata è a disposizione degli utenti finali, che possono usufruire di modelli adattati al loro uso e alla loro attività forniti dallo sviluppatore. La configurazione dei modelli comprende:

    • definire la classe di dati e gli attributi della classe di dati,
    • tradurre la classe di dati, gli attributi della classe di dati e i nomi delle formule,
    • preparare formule adatte all’attività,
    • progettare stili grafici.

    Continuate a leggere per saperne di più e non dimenticate di consultare l’HDI e di guardare il video bonus che vi guida attraverso varie possibilità.

    Prodotto blank

    Creare un’applicazione standalone con il componente Build4D

    Tradotto automaticamente da Deepl

    Da qualche mese è disponibile su GitHub un nuovo componente di build4D. Permette di creare senza sforzo un progetto compilato o un componente. Le cose stanno migliorando ulteriormente: questa nuova versione del componente vi permetterà di generare un’applicazione a utente singolo, ampliando le possibilità del vostro flusso di lavoro di sviluppo.

    Con tool4D disponibile dalla versione 20, l’integrazione del processo di generazione di applicazioni negli strumenti di CI (Continuous Integration) è diventata estremamente conveniente.

    Approfondiamo i dettagli!

    Prodotto blank

    Finalizzare un’applicazione con i comandi 4D

    Tradotto automaticamente da Deepl

    Da diverse versioni di 4D sono state aggiunte diverse funzioni per creare la propria catena di costruzione. Ad esempio,

    • la creazione di una cartella “.zip”,
    • l’aggiunta di informazioni come il copyright di un eseguibile o di una “dll”,
    • la creazione di un file “info.plist”,
    • e il nuovo componente build4D.

    Con 4D v20, due nuove funzionalità consentono di finalizzare la creazione di un’applicazione standalone o client/server in codice 4D:

    • l’aggiunta di un’icona a un eseguibile
    • la generazione del file di licenza di distribuzione per un server (solo licenza OEM) o un’applicazione standalone.