Prodotto

Altezza variabile delle righe nelle caselle di riepilogo basate sulle raccolte

Tradotto automaticamente da Deepl

Le caselle di riepilogo sono gli oggetti modulo più versatili e personalizzabili. Con l’arrivo di 4D v19 R8, è ora possibile definire l’altezza automatica delle righe per le collezioni e le selezioni di entità!

L’altezza automatica delle righe era già possibile per le caselle di riepilogo basate su array. Questa possibilità viene ora estesa alle caselle di riepilogo basate su raccolte… e selezioni di entità!

Prodotto blank

Uso delle formule nelle collezioni e comandi di richiamo

Tradotto automaticamente da Deepl

Quando si usano le collezioni con un metodo membro che necessita di un metodo di callback, molti di voi ci hanno chiesto un modo più semplice.

L’avete chiesto e noi l’abbiamo fatto!

A partire da 4D v19 R6, 4D consente di utilizzare una formula per definire un callback nelle funzioni membro di una collezione, le funzioni EXECUTE METHOD IN SUBFORM, CALL FORM, e CALL WORKER . Se si riesce a ridurre il codice a una semplice espressione, è possibile passarlo direttamente nella formula senza utilizzare un metodo.

Prodotto blank

Utilizzare collezioni ed elenchi all’interno degli oggetti dei moduli

Tradotto automaticamente da Deepl

Lecollezioni sono sempre più utilizzate nella programmazione 4D. A partire da 4D v19, è possibile utilizzarle per definire il contenuto di alcuni oggetti dell’interfaccia, anche attraverso la funzione Form. Ciò è molto utile per la gestione generica delle interfacce.

Abbiamo anche aggiunto miglioramenti al modo in cui vengono utilizzati gli elenchi. Vediamoli in dettaglio!

Suggerimenti blank

Modificare le proprietà di più metodi contemporaneamente tramite codice

Tradotto automaticamente da Deepl

Sappiamo che a volte si desidera modificare le proprietà di più metodi senza dover aprire la finestra di dialogo delle proprietà per ciascun metodo.

Ad esempio, si desidera impostare tutti i metodi sullo stato“Può essere eseguito in modalità preventiva“, quindi compilare il database. In questo modo, in caso di errori di compilazione, si ottiene una panoramica dei metodi da modificare per renderli preemptive.

Utilizzando il comando METHOD GET NAMES per recuperare l’elenco dei metodi dal database e poi usare il comando METHOD SET ATTRIBUTES per modificare gli attributi, consente di modificarli tutti contemporaneamente!

Suggerimenti New collection

Come visualizzare una collezione multilivello in diverse caselle di riepilogo!

Tradotto automaticamente da Deepl

A partire da 4D v17, il contenuto di una collezione multilivello può essere facilmente visualizzato in diverse caselle di riepilogo. Ciò significa che è possibile collegare diverse caselle di riepilogo per visualizzare dettagli annidati… senza una sola riga di codice! Ciò può essere ottenuto semplicemente utilizzando un oggetto o una collezione come origine dati per un’altra casella di riepilogo!

Con il nuovo tipo di collezione di caselle di riepilogo, sono state aggiunte le proprietà “Elemento corrente” e “Elementi selezionati”. Si tenga presente che la proprietà “Current item” consente di ottenere un oggetto, mentre la proprietà “Selected item” restituisce un insieme.

Prodotto blank

Loop, loop e… ancora loop!

Tradotto automaticamente da Deepl

Come molti altri linguaggi di programmazione, 4D offre la possibilità di iterare sui numeri con un’istruzione For(…) / End for o su una condizione grazie ai comandi While(…)/End while e Repeat/Until(…) e. Queste iterazioni (o loop) sono molto utili, ma non sono il modo più appropriato per iterare su tipi di dati avanzati come collezioni e selezioni di entità. Per questo motivo è stato creato il nuovo For each(…)/End for each è stato creato per facilitare la codifica!